15Mar 2018

La ruota panoramica di Dubai

Axist tramite la sua filiale di Dubai, ALTO LLC, ha partecipato alla messa a punto della ruota panoramica di Dubai, la più grande del mondo con i suoi 210 metri di diametro. La fabbricazione e installazione è stata assegnata a Hyundai Engineering and Construction, la quale a sua volta si e’ affidata ad alcuni sub-contractor:

Denholm Yam per la fabbricazione, Mammoet per i sollevamenti, Eversendai per l’installazione e ALTO per i collaudi dimensionali.

Costruire una ruota panoramica così grande non è stato semplice: il mantenimento delle tolleranze in fase di fabbricazione e il corretto posizionamento delle parti durante l’installazione sono fondamentali. ALTO, fin dall’inizio, ha lavorato a stretto contatto con gli ingegneri per sviluppare piani di ispezione mirati a controllare la fabbricazione e a semplificare l’installazione delle parti in cantiere.

La fabbricazione del mozzo, lungo 24 metri, è stato piuttosto impegnativo. Il cuscinetto su cui si muove la ruota misura 6 metri di diametro ed è stato interamente realizzato e fresato in cantiere. Si è utilizzato un laser tracker per monitorare e allineare i macchinari necessari alla lavorazione dello stesso. Il mozzo è poi stato installato a 127 metri di altezza con soli 4 mm di tolleranza, un lavoro non semplice. ALTO ha fabbricato due inclinometri con precisione angolare di 0,01° per monitorare gli sbandamenti lungo due assi ed ha fatto uso di stazione totale industriale LEICA TDRA 6000 per il posizionamento xyz. Le strette tolleranze, le dilatazioni termiche dovute alle alte temperature dell’area e le grandi dimensioni dell’opera hanno creato le maggiori difficoltà.

Proprio le deformazioni termiche sono state oggetto di studio e monitoraggio al fine di sviluppare un modello statistico e poter prevedere l’esatta posizione della ruota ad una determinata ora del giorno.

Ad oggi, tutti gli otto spicchi che compongono il diametro della ruota sono stati installati ed è in corso la fase di tensionamento dei raggi. Anche in questo stadio sono cruciali le misure: l’obiettivo è tensionare i raggi in modo da centrare la ruota nella tolleranza ed avere carichi equamente distribuiti.

Sono stati utilizzati droni e apparecchi fotogrammetrici al fine di ottenere gli allineamenti delle gambe prima dell’installazione del mozzo.   Quando si tratta di precisione, Axist c’è!