29Ott 2019

Expo 2020 a Dubai: Axist c’è!

Sollevare più di 800 tonnellate di acciaio a decine di metri dal suolo con un margine di errore di alcuni millimetri: questo era l’impegno richiesto per completare l'iconica struttura a cupola del centrale Al Wasl Plaza di Expo 2020 a Dubai.
A garantire queste precisioni sono stati chiamati i tecnici della ALTO LLC, consociata di Axist con sede ad Abu Dhabi.
La chiusura della cupola, processo noto come “incoronazione”, è il risultato di mesi di meticolosa pianificazione, con l'ultimo pezzo della cupola larga 130 metri e alta 67,5 metri posizionata con l'aiuto di speciali attrezzature di sollevamento. Più di 800 ingegneri, esperti di costruzione e tecnici hanno lavorato sull'impresa rivoluzionaria, utilizzando strumentazione di alta tecnologia ma anche laser tracker e stazioni totali della ALTO per avere un controllo puntuale della posizione di tutti i componenti, preparati e allineati a terra prima del sollevamento. 
Composta da 550 tonnellate di acciaio, la corona della cupola Al Wasl è stata posizionata con precisione utilizzando 18 grandi martinetti idraulici, aiutati da funi di sollevamento in acciaio collegate a 18 colonne temporanee autoportanti. I tecnici della ALTO hanno seguito fin dall’inizio tutte le operazioni di costruzione della struttura fino al suo completamento.  Il peso totale dell’insieme composto da cupola e attrezzature necessarie per il sollevamento della cupola è di 830 tonnellate. L’installazione della cupola è il culmine di oltre 14 mesi di preparazione iniziati quando i pezzi finali del traliccio in acciaio della cupola hanno lasciato l'Italia il 26 giugno 2018. Ora posizionato, l'ultimo pezzo della cupola Al Wasl sarà saldato al resto del traliccio, un processo che richiederà 25 giorni.
Il nome Al Wasl significa "connessione" in arabo e Al Wasl Plaza sarà il cuore pulsante del sito di Expo 2020, collegando i tre distretti  tematici e fornendo un punto focale per i visitatori durante l'evento della durata di sei mesi. Al Wasl Plaza, che comprende la struttura unica della cupola, è stato progettato da Adrian Smith e Gordon Gill Architecture, con sede negli Stati Uniti.
L'incoronazione della cupola di Al Wasl è l'ultima pietra miliare nel sito in rapido sviluppo di Expo 2020, con tutta la costruzione permanente guidata da Expo che sarà completata entro la fine del 2019.